Giornata di studio in memoria di Valeriano Balloni
Giornata di studio in memoria di Valeriano Balloni

La missione di economista industriale e di animatore della comunità

Mercoledì 27 gennaio 2021
ore 9.00 – 18.00

LIVE su piattaforma zoom

L’ISTAO e L’Università Politecnica delle Marche intendono onorare la memoria del professor Valeriano Balloni a un anno dalla sua scomparsa. Il ricordo del suo instancabile impegno scientifico, formativo e organizzativo lo pone in rilievo nella storia delle due istituzioni, nelle quali ha operato sin dalla nascita. Il riconoscimento unanime di una vita dedicata con entusiasmo e grande comunicativa viene dalla ampia partecipazione al convegno da parte di economisti accademici di grande rilevanza nella prima parte scientifica del convegno e di professori, industriali ed ex-allievi nella seconda parte riservata a ricordi e testimonianze.

 

La partecipazione è gratuita e su prenotazione

9.00   Apertura dei lavori
Pietro Marcolini, presidente ISTAO
GianLuca Gregori, rettore UnivPM
Stefano Staffolani, preside Facoltà di Economia “G. Fuà”
9.15   Interventi (coordina Pietro Alessandrini)
Alessandro Sterlacchini, Balloni, economista industriale
Marco Cucculelli, Imprenditorialità e il fattore O-I
Donato Iacobucci, I nuovi protagonisti dell’industria italiana
Gian Maria Gros Pietro, Riflessioni sui rapporti tra tecnologia e organizzazione aziendale
Patrizio Bianchi, Capitale umano e sviluppo
Paolo Pettenati e Floriano Bonfigli, ICT, capitale umano e sviluppo economico
Gioacchino Garofoli, Dimensione d’impresa, distretti industriali ed efficienza economica
Federico Butera, L’impresa rete
Bruno Lamborghini, Specializzazione, filiere integrate, territori cluster
13.00 Conclusioni
Romano Prodi, La politica industriale
15.00 Ricordi e testimonianze (coordina Pietro Marcolini)
Paolo Savona, Dalla Madonna delle Grazie alla Madonna di Bonaria
Interventi programmati
Raffaele Brancati, Massimo Florio, Michele Fratianni, Silvano Fuà, Paolo Giampaoli, Adolfo Guzzini, Enrico Loccioni, Fabio Menghini, Mario Pesaresi, Gian Mario Spacca, Adolfo Vannucci
Interventi liberi
17.30 Conclusioni
Andrea Balloni e Pietro Marcolini