IL PATTO REGIONALE PER LA RICOSTRUZIONE E LO SVILUPPO DELLA REGIONE MARCHE

Assistenza Tecnica alla Giunta della Regione Marche

A fine novembre 2017, siamo stati incaricati dalla Giunta Regionale delle Marche di svolgere un servizio di Assistenza Tecnica, lungo un percorso finalizzato ad elaborare un Patto per la Ricostruzione e lo sviluppo delle Marche.

La volontà di cogliere in positivo le sollecitazioni connesse all’emergenza sismica iniziata nell’agosto 2016, ha indotto la Giunta ad avviare un processo di ascolto, confronto e condivisione verso una riformulazione del disegno strategico da associare allo sviluppo dei territori del versante marchigiano del “cratere” e dell’intera regione Marche.

Il sisma e il lungo percorso di ricostruzione che attende i territori del cratere, infatti, hanno accentuato ulteriormente le debolezze che i territori marginali hanno mostrato negli ultimi decenni sotto il profilo socio-economico, ma anche quelle di un sistema economico già sofferente per il perdurare della ormai decennale crisi internazionale.

Rivedere la visione del “sistema Marche” ascoltando e facendo tesoro degli input, suggerimenti e proposte di tutti i suoi principali attori, è stato l’obiettivo che la Giunta si è posto, affidando ad Istao il compito di coordinare i lavori di una rete ampia di stakeholders, di razionalizzarne e condensarne i contributi, all’interno di documenti di sintesi attorno ai quali impostare la costruzione di un “Patto per la Ricostruzione e lo Sviluppo” della regione.

 

 

L’istituzione di un tavolo di concertazione che ha visto protagonisti tali soggetti e l’attivazione di una serie di tavoli tecnici “settoriali” ha consentito, in una prima fase (“Verso il patto per la ricostruzione e lo sviluppo”), di identificare le emergenze, evidenziare le peculiarità e definire le linee guida per un percorso di sviluppo coerente e consapevole del cratere e delle Marche.

Oltre 100 proposte progettuali hanno rappresentato la traduzione concreta di tale attività di concertazione, che si è chiusa con il seminario pubblico di presentazione in Istao (8 giugno 2018).

A settembre si è avviata la seconda fase dell’impegno di Assistenza Tecnica di ISTAO verso la Giunta.

In stretta connessione con i responsabili di una ricerca che il Consiglio Regionale aveva affidato alle quattro università marchigiane (“I nuovi sentieri di sviluppo per l’Appennino marchigiano dopo il sisma” LINK: http://www.consiglio.marche.it/iniziative/appennino/index.php), l’ISTAO ha provveduto a realizzare la stesura definitiva del “Patto per la Ricostruzione e lo Sviluppo”.

Muovendo dai 6 pilastri per lo sviluppo della prima fase del lavoro e dagli 11 sentieri emersi dal lavoro del Consiglio, una meticolosa opera di approfondimento e concertazione ha condotto ad identificare le 8 “Aree integrate di intervento” che, intersecando istanze e proposte progettuali, costituiscono il cuore del Patto.

Sottoscritto dal tavolo di concertazione (10 dicembre) e approvato dall’Assemblea consiliare (18 dicembre), il Patto (PDF – 2200Kb) diventa strumento di orientamento per le politiche e per le strategie regionali di medio-lungo periodo, oltre che essere oggetto di interlocuzione con il Governo nazionale e l’esecutivo UE, per la cattura delle risorse necessarie a consentirne l’attuazione.