Presentazione del volume “Merloni: un Imprenditore Olivettiano”

Giovedì 30 giugno 2016

Aula 0.1
MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business
Via Lambruschini 4C – Building 26/A
Milano

I problemi dell’industria italiana, pur collocati in scenari completamente diversi, hanno  tuttora una comune matrice a quelli sollevati da Vittorio Merloni nel suo discorso di insediamento alla Presidenza di Confindustria nel maggio 1980. “Il vero fattore limitante dello sviluppo economico italiano sarà rappresentato nei prossimi anni principalmente dalla scarsità del fattore manageriale e dalle insufficienti condizioni professionali delle forze di lavoro”. In un paese privo di fonti energetiche e di materie prime come l’Italia bisognerebbe, infatti, “far leva sull’innovazione”, ma per far questo servirebbero risorse umane adeguate; quindi una Scuola e in aggiunta uno Stato e una Fabbrica al passo con i tempi.

orario: 19.00 – 20.30

Saluti
Andrea Sianesi  Dean MIP Politecnico di Milano
Adolfo Vannucci  Consigliere CdA ISTAO
Enrico Loccioni  Presidente Gruppo Loccioni

Introduzione e coordinamento
Salvatore Bragantini  Editorialista Corriere della Sera

Presentazione
Valeriano Balloni – Paolo Pettenati 

Interventi e conclusione

 

#marcheuropa. Seminario 17 giugno

Un’agenda condivisa per una regione europea

17 giugno 2016

Villa Favorita – Ancona

consiglio_regionale_marche_trasp

istao_trasp

unicam_trasp

unimc_trasp

univpm_trasp

uniurb_trasp

case-cde

lapolis_trasp

symbola_transp

Programma

ore 9,30

Marche-Europa: scenari macroregionali a confronto

Introduzione di:
Antonio Mastrovincenzo Presidente del Consiglio Regionale delle Marche

Relazioni di:
Aldo Bonomi Direttore consorzio Aaster
“Scenari macroregionali adriatico-ionici e interregionali”

Mauro Agostini Direttore Sviluppumbria
“Sinergie e aggregazioni regionali nel centro Italia”

Fabio Renzi Segretario Generale Fondazione Symbola
“Italia centrale e Macroregione Adriatico-ionica. Le Marche e la coscienza di ruolo”

Gianluca Spinaci Comitato Regioni Bruxelles
“Unione europea e Regioni: prospettive del progetto europeo”

Marco Pacetti Presidente Case
“Le politiche energetiche dell’Unione europea”

Dibattito

ore 13,00
Conclusioni di:
Luca Ceriscioli Presidente della Giunta regionale

————————ore 13,30 – lunch————————–

 

 

Alessandra Micozzi, ex-allieva Istao con il pallino delle Start-up

Per le storie extraordinarie di AlumiIstao abbiamo raggiunto Alessandra Micozzi, allieva Istao 2004/05, attualmente Ricercatrice presso l’Università Ecampus e il Centro di Innovazione e Impresa dell’Università Politecnica della Marche.

Ciao Alessandra, raccontaci brevemente un po’ di te e delle tue esperienze fin qui maturate.

Buongiorno a voi,
sono una docente universitaria, insegno strategie e economia dei sistemi industriali all’Università Ecampus e all’Università Politecnica delle Marche. I miei interessi di ricerca riguardano i processi di crescita delle imprese knowledge based, per questo motivo oltre ad essere ricercatrice presso l’Ecampus collaboro con il Centro per l’Imprenditorialità e Innovazione dell’Università Politecnica delle Marche dove sostengo i giovani start-upper nella fase iniziale della loro carriera imprenditoriale, per esempio scrivendo insieme a loro il business plan.
Sono socia in una impresa innovativa, la Bioerg, che ha chiuso l’anno scorso una operazione di crowdfunding da 453 mila euro e questo ci ha permesso di avviare la produzione su scala semi – industriale di un idrocolloide chiamato destrano
.

Quest’anno hai vinto il premio Ecapital Business Competition 2015 con la start-up MAFF – Marche Functional Food. Di cosa si tratta?

La MAFF progetterà e produrrà cibi funzionali partendo dai “saperi antichi” dell’agricoltura e l’innovazione svolta dai dipartimenti di ricerca dell’Università Politecnica della Marche.

Quali sono i tipi di cibo che produrrete?

Tre saranno i cibi funzionali che produrremo e sono:

  • Pane per celiaci con betaglucani (che abbassano l’indice glicemico pertanto saranno utili anche per i diabetici) arricchito con probiotici e prebiotici;
  • Bevande funzionali a base di melograno e uva;
  • Cibi arricchiti di coenzima Q10.

Quali sono i canali di vendita?

Il canale principale sarà (ovviamente) la vendita online e la vendita in negozi specializzati in alimentazione e cibi bio.

Si parla di agricoltura e “saperi antichi” ma, quale è la parte innovativa di questo progetto?

L’ innovazione sta proprio nello studio e quindi nel know how che abbiamo maturato per realizzare i prodotti funzionali. Ma la cosa più importante è che tutto quello che verrà messo all’interno dei cibi sarà prodotto, a circolo chiuso, all’interno della nostra azienda agricola. Questo permetterà al consumatore di tracciare la provenienza del prodotto e apprezzarne la qualità.

Che ruolo ha avuto, il Master all’Istao, nella tua carriera professionale?

L’Istao per me è stato ed è tuttora una scuola di vita. Grazie al corso ho imparato tantissime cose sia pratiche sia teoriche ma soprattutto ho capito quali dovevano essere i valori da seguire … nella vita e nella carriera imprenditoriale! L’etica Olivettiana che ispira la scuola e riecheggia in ogni stanza di Villa Favorita sono qualcosa in cui mi riconosco e che porto sempre con me nelle diverse scelte giornaliere che mi trovo a compiere.

Micozzi_startup

 

Le donne socialmente impegnate: imprenditorialità, responsabilità ed etica olivettiana

Martedì, 21 giugno 2016

Villa Favorita, Via Zuccarini, 15 Ancona

Imprenditorialità non è solo azione economica ma, in senso più ampio (da impresa), anche fatica e impegno volti a innalzare le condizioni di vita, di lavoro, di socialità, di benessere, individuale e collettivo. L’agire imprenditoriale diviene sinonimo di impegno civile, culturale e socialmente utile nella “comunità” teorizzata da Adriano Olivetti in cui gli ideali di coraggio, di giustizia sociale, di partecipazione e realizzazione della persona diventano azioni.
In questo incontro del ciclo dedicato all’imprenditività femminile “Donne al Timone”, Maria Pia Di Nonno, autrice di una analisi della comunità olivettiana come strumento di risanamento politico socio economico e morale, tocca i temi della democrazia, dell’impegno politico e sociale attraverso l’esempio di donne come Simone Weil, che fu, per Adriano, riferimento e forse ispiratrice di un anelito europeista.
Da questi esempi di partecipazione attiva “al femminile” e da una breve rassegna degli studi sulle caratteristiche dell’agire imprenditivo “femminile” apriamo una occasione di riflessione su tre competenze specifiche e invocate oggi per una ripresa sociale, politica ed economica: la propensione a rischiare, la capacità di collaborazione finalizzata, l’eticità dell’agire responsabile nei confronti di una collettività sempre più ampia e interculturale.

PROGRAMMA

16:00
Registrazione partecipanti

16:30
Saluti di Pietro Marcolini Presidente ISTAO

16:40
Keynote speech
Maria Pia di Nonno Dottoranda Università “La Sapienza”
Una democrazia a misura d’uomo: la comunità olivettiana come luogo di risanamento politico socio-economico e morale
Interventi
Loretta Bravi Assessore Istruzione Formazione Lavoro Regione Marche
Politiche regionali a sostegno della donna e della famiglia

Caterina Lucarelli Professore associato di Economia Università Politecnica delle Marche
Genere ed atteggiamenti verso il rischio e l’incertezza. Quando misure psico-fisiologiche contraddicono credenze sociali
Nicoletta Marinelli Ricercatore in Economia Università degli Studi di Macerata
Donne, relazioni sociali e network per lo sviluppo di un’imprenditorialità al femminile


18:00
Tavola Rotonda
Coordina Sabrina Dubbini Responsabile didattica ISTAO
Francesco Chelli Preside Facoltà di Economia G. Fuà
Alessandra Micozzi Docente di Economia Università Politecnica delle Marche, Bioerg
Susanna Cagnoni Responsabile Approvvigionamenti e Marketing in Cagnoni Spa, Membro di Giunta Camerale

19.00
Chiusura dei lavori e Consegna degli attestati del Master in Sales & Marketing
Beniamino De Liguori Carino
Segretario Generale Fondazione Adriano Olivetti

 

Il ruolo strategico dei servizi di spedizione per lo sviluppo delle PMI sui mercati internazionali

Mercoledì 15 giugno, ore 14,30

Villa Favorita, Via Zuccarini, 15 Ancona

Per dettagli, programma e iscrizione:

http://www.orizzonti-vicini.it/index.php