«Vittorio Merloni. Un imprenditore olivettiano»

Un volume a cura di Valeriano Balloni e Paolo Pettenati che ci raccontano come è nata l’idea.

Qualche tempo fa, riordinando alcuni materiali di studio e relazioni di studiosi e imprenditori che hanno avuto intense frequentazioni con l’Istao, è capitato tra le mani la Relazione all’Assemblea Generale di Confindustria che Vittorio Merloni tenne il 6 maggio 1980, al momento del suo insediamento come Presidente.

Sapevamo che quella relazione fece scalpore tra gli uomini politici e imprenditori, soprattutto perché a parlare era un imprenditore che guidava con forte spirito innovativo una impresa di medie dimensioni.

Rileggendola, scoprimmo più di allora il senso pratico delle interpretazioni dei problemi di fondo che attanagliavano l’Italia e con uno stile – senza fronzoli – sottolineava che “[…] dobbiamo riconoscere che con questa Scuola, con questo Stato, con questa Fabbrica non saremo in grado di vincere la sfida degli anni ‘80”.

Scoprimmo altresì l’impegno che Merloni chiedeva a tutti gli imprenditori “[…] la corsa alla tecnologia […] è sintomo di una presa di coscienza del fatto che il solo modo di accrescere e migliorare il proprio benessere dipende dalla capacità di introdurre innovazioni, quindi dalla capacità di intraprendere”.

Da questa rilettura dell’intervento di Vittorio Merloni, è nata l’idea di riportare la sua Relazione, in un volumetto, opportunamente commentata.

 

Il volume sarà presentato da ISTAO e MIP  il prossimo 30 giugno a Milano.

Se vuoi saperne di più leggi l’articolo con il programma o scarica l’invito (pdf)