Le risorse per la rigenerazione urbana, 3a edizione

Fondi comunitari, risorse statali e strumenti innovativi di finanziamento

Il corso è organizzato da ISTAO e Regione Marche

 

con la collaborazione di INU Marche, ANCI Marche, ANCE Marche e Autorità Portuale Ancona.


 

 

collaborano inoltre alla realizzazione del corso l’Ordine Architetti PPC della provincia di Ancona e l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Ancona che riconoscono 15 CREDITI FORMATIVI, riservati a chi frequenta l’intero percorso.

 

 

Obiettivi

Il corso intende proporre una panoramica sui principali canali e strumenti, finanziari e organizzativi, capaci di dare sostegno a programmi di rigenerazione urbana.

Oltre ad una ricognizione delle risorse disponibili o attivabili, si esploreranno caratteristiche, requisiti e procedure connesse alla richiesta o raccolta di risorse finanziarie.

Particolare attenzione sarà altresì dedicata all’evoluzione nella normativa urbanistica e nell’assetto istituzionale, e alle relative implicazioni per la rigenerazione urbana.

 

Destinatari

Il corso si rivolge ai tecnici degli Enti Locali, agli operatori e tecnici di imprese, ai professionisti coinvolti nella progettazione e gestione di interventi di governo del territorio.

Il corso è aperto anche a giovani neo-laureati che siano interessati ad approfondire i temi della rigenerazione urbana.

 

Struttura

L’approfondimento in aula delle caratteristiche e modalità di accesso alle principali categorie di risorse finanziarie, affidato a docenti ed esperti sui singoli temi, sarà accompagnato da testimonianze e casi di studio su esperienze di successo.

Il corso prevede due fasi, organizzate per sessioni seminariali da tenersi in formula week-end (venerdì e sabato mattina): una fase di FORMAZIONE e una fase di LABORATORIO.


Fase di formazione

La fase di formazione è dedicata all’alternanza di momenti di approfondimento su temi e metodologie e momenti di confronto su esperienze e casi reali.

Dopo un incontro di apertura del corso centrato sulle tematiche che ne rappresenteranno l’ossatura, il percorso formativo sarà articolato su 4 aree tematiche.

Opening session

Oltre ad una presentazione del corso, curata dal CTS, l’incontro ospiterà un intervento di inquadramento sulla “città”.

  • 13  maggio ore 9-13

AREA1 - Le risorse comunitarie: fondi strutturali e programmi europei

Si propone un quadro completo delle risorse intercettabili dal panorama della programmazione europea.
Oltre ad una conoscenza delle opportunità prefigurabili a livello europeo (ambiti, linee di finanziamento, fondi), saranno presentati i documenti di programmazione regionale e le strategie ad essi connesse.
Verranno infine forniti i principali elementi di europrogettazione (procedure, tecniche, metodologie), a cui si darà concretezza con la presentazione di casi reali.

  • Modulo 1 – 13 e 14 maggio
  • Modulo 3 – 10 e 11 giugno

AREA 2 - Gli strumenti legislativi per la rigenerazione urbana

In quest’area si affrontano gli aspetti più innovativi dell’attuale legislazione, nazionale e regionale, con particolare riferimento agli aspetti che attengono il governo del territorio, i processi attivabili e le responsabilità istituzionali ad essi connesse.

  • Modulo 2 – 27 e 28 maggio

AREA 3 - Housing sociale come attivatore di risorse

Si analizzano esperienze e casi di sviluppo urbano e sociale connessi alla promozione e all’avvio di progetti di housing sociale.
Oltre ad una panoramica su procedure, protagonisti e prospettive prefigurabili per nuove progettualità, si prenderanno in esame gli aspetti delle singole realizzazioni che maggiormente hanno avuto capacità di incidere, sia in termini di capacità di risposta ai fabbisogni di residenza, che di dotazione in servizi a supporto alla socialità e alla convivenza.

  • Modulo 4 – 24 e 25 giugno

AREA 4 - Opportunità e strumenti innovativi per la rigenerazione urbana

Gli scenari aperti da nuove tecnologie, nuove forme e ambiti di collaborazione, nuovi veicoli e strumenti finanziari rappresenteranno gli aspetti fondamentali che l’area si propone di approfondire.
Passando in rassegna esperienze e casi, si esploreranno le potenzialità principali connesse agli strumenti stessi.

  • Modulo 5 – 8 e 9 luglio

 

Fase di laboratorio

La fase di Laboratorio sarà centrata sulla sperimentazione pratica, su casi reali proposti dagli stessi partecipanti, dei principali aspetti trattati durante la fase di Formazione.

Sotto la guida dei componenti del CTS e di esperti coinvolti su specifiche tematiche da individuare sulla base delle ipotesi progettuali da sviluppare, gli allievi approfondiranno conoscenze, raccoglieranno documentazione ed individueranno interlocutori, per poi impostare proposte e ipotesi di intervento da realizzare nell’ambito dei propri contesti di riferimento.

Per la fase di laboratorio sono previsti sei incontri da realizzare nell’arco di circa due mesi: luglio e ottobre 2016. La durata potrà essere diversamente modulata a seconda di specifiche esigenze connesse ai progetti che verranno sviluppati.

Faculty

La docenza sarà affidata ad esponenti del mondo accademico e professionale, specialisti nei singoli campi in cui sarà articolato il percorso.

  • Carlo Alberto Barbieri
    Professore Straordinario di Urbanistica, Politecnico di Torino
  • Patrizio Bianchi
    Assessore Politiche Europee, Formazione e Lavoro, Regione Emilia Romagna
    Professore Ordinario di Economia, Università di Ferrara
  • Antonio Calabrò
    Senior Advisor Cultura di Pirelli & C.
    Responsabile del gruppo “Cultura” di Confindustria
  • Carla Carlucci
    Agenzia per la Coesione Territoriale, Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici
  • Livio Cassoli
    Cassa Depositi e Prestiti, Responsabile Gestione e Sviluppo FIA
  • Paolo Galuzzi
    Studio Federico Oliva Associati
    Professore associato, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, Politecnico di Milano
  • Carlo Gasparrini
    Professore ordinario di Urbanistica, Università di Napoli «Federico II»
  • Francesco Giacobone
    Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Segreteria del Vice Ministro Sen. Riccardo Nencini
    Già responsabile dello “sviluppo di piani strategici” del MIT
  • Franco Landini
    Architetto, Responsabile scientifico “social housing” in URBIT
  • Pietro Marcolini
    Presidente Istao
    Docente di Economia Politica presso l’Università di Urbino
  • Ezio Micelli
    Professore ordinario di Estimo, Università Iuav di Venezia
  • Federico Oliva
    Studio Federico Oliva Associati
    Professore Ordinario di Urbanistica, Facoltà di Architettura e Società, Politecnico di Milano
  • Ida Prosperi
    Responsabile Area Progetti, SVIM spa
  • Stefano Salata
    Politecnico di Milano
  • Stefano Stanghellini
    Professore ordinario di Estimo, Università Iuav di Venezia
    Presidente di URBIT

 

Modalità di partecipazione

Il corso è a numero chiuso.

E’ possibile effettuare l’iscrizione inviando la scheda di iscrizione via fax (071.2901017) o via email informa@istao.it.

 

Costi e agevolazioni

Il costo di iscrizione, comprensivo della documentazione e dei materiali didattici, è di:

  • 2.000 Euro per l’intero corso (fase di Formazione e fase di Laboratorio)
  • 800 Euro per i seminari dell’Area 1 – “Le risorse comunitarie…”
  • 500 Euro per ogni singolo seminario.

Sono previste le seguenti riduzioni sulla quota di iscrizione:
• del 15% per collaboratori di aziende socie ISTAO
• del 15% per soci INU
• del 15% per gli iscritti all’Ordine degli Architetti della provincia di Ancona
• del 15% per gli iscritti all’Ordine degli Ingegneri della provincia di Ancona

 

Borse di studio

In considerazione dei contributi messi a disposizione dai soggetti promotori dell’iniziativa, per la partecipazione all’intero corso, è prevista l’assegnazione di borse di studio.

Nr.7 borse di studio, del valore di € 1.000, a parziale copertura del costo di iscrizione, riservate a dipendenti dei Comuni delle Marche o di altri Enti Locali.

Nr.7 borse di studio, del valore di € 1.000, a parziale copertura del costo di iscrizione, riservate a liberi professionisti.

Le borse verranno assegnate sulla base dell’ordine di iscrizione al corso (certificato dalla data e ora di inoltro della domanda di iscrizione). Tutte le borse di studio saranno attribuibili a seguito della regolare presentazione della modulistica per l’iscrizione all’intero corso.

Borse e agevolazioni non sono cumulabili.

A favore di coloro che sono interessati ad iscriversi solo a singole porzioni del percorso di formazione, restano disponibili le agevolazioni riservate a soci ISTAO (-15%) e a soci INU (-15%).

 

Calendario

Inizio corso: Venerdì 13 maggio 2016