Scuola di governance per lo sviluppo a base culturale

SCUOLA DI GOVERNANCE PER LO SVILUPPO A BASE CULTURALE

percorso NEOLAUREATI

12 ottobre – 18 dicembre 2020
costo: 2.000€
selezioni: 1 ottobre
domande entro: 28 settembre

10 borse di studio

percorso EXECUTIVE

16 ottobre – 12 dicembre 2020
costo: 1.000€
formula weekend
domande entro: 10 ottobre
IL CONTESTO

La drammatica esperienza della pandemia ha riportato l’attenzione sul rapporto globale-locale spingendo anche per l’immediato futuro verso un sistematico reinvestimento di risorse nei territori, sia sul piano delle idee che sul piano economico e attuativo. In questa prospettiva, Economia e Cultura sono ambiti collegati dalla finalità urgente di rilanciare aree e patrimoni artistici nel recupero dell’heritage storico e culturale dei luoghi e delle comunità con lo slancio innovativo permesso dalle tecnologie più avanzate a disposizione e con finalità di riqualifica dello sviluppo locale e di inclusione sociale. In questo contesto attuale, l’utilizzo programmato e razionale del patrimonio socio culturale è una risorsa nonché una opportunità unica per il nostro Paese di sviluppare strumenti di programmazione negoziata e forme di partecipazione pubblico-privato nella gestione strategica del territorio.
Dunque lo sviluppo a traino culturale è dunque possibile e potenziabile laddove la cultura è resa fruibile in prodotti e servizi a ricaduta territoriale ma richiede un forte investimento da parte di governi nazionali, amministrazioni regionali e locali in capacità manageriali per la costruzione di forme di aggregazione (reti) tra istituzioni, imprese culturali/creative e filiere produttive del territorio.
Alla promozione integrata del territorio concorrono competenze economiche, finanziarie, organizzative progettuali e negoziali degli operatori e attori dell’ecosistema territoriale che devono essere ricomposte in un quadro di intervento e azione politico-amministrativa unitario.

OBIETTIVI

La Scuola di Governance per lo Sviluppo a base Culturale è un percorso innovativo e fortemente operativo per offrire strumenti e approfondimenti in materia di governance partecipata dello sviluppo economico sociale a traino culturale. La Scuola è rivolta a destinatari (vedi sotto) che saranno orientati e seguiti su due percorsi distinti (neolaureati e professionisti executive) ma integrati nei momenti di project-work e didattica on-line (week-end) per lo sviluppo di conoscenze condivise e di networking tra i partecipanti. economica e sociale degli impatti di investimenti culturali.

A tal fine la Scuola è rivolta a due target specifici di destinatari che saranno orientati e seguiti su due percorsi distinti:

un percorso per neo-laureati, a tempo pieno e intensivo della durata di due mesi,

un percorso per professionisti, organizzato in 5 appuntamenti in formula week-end.

Percorso NEOLAUREATI

DESTINATARI

Il percorso della Scuola di Governance per lo sviluppo a base culturale si rivolge a giovani con spiccata propensione e interesse verso il settore della cultura, preferibilmente laureati in discipline umanistiche ed economico-giuridiche o con percorsi di studio o esperienza nei settori dello sviluppo economico sociale e/o artistico culturali.

 

COMPETENZE OGGETTO DEL CORSO

Al termine del corso i partecipanti avranno acquisito competenze mirate a:

  • Condurre team e intermediare tra soggetti/stakeholders dell’ecosistema;
  • Redigere un business plan per lo sviluppo territoriale e culturale;
  • Avviare start-up nell’ambito dell’impresa culturale e creativa;
  • Implementare strategie di marketing digitale per la valorizzazione territoriale;
  • Intercettare finanziamenti europei diretti ed indiretti (H2020; Creative Europe, FSE, FESR…);
  • Promuovere ed utilizzare agevolazioni fiscali per la cultura (Art Bonus);
  • Gestire ed organizzare eventi culturali.

 

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Il percorso per neolaureati è a tempo pieno e in presenza da lunedì al venerdì (6 h al giorno dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00). Alcune delle lezioni del venerdì e sabato saranno on-line, su piattaforma dedicata.
Il percorso si articolerà in moduli didattici organizzati con la collaborazione di esperti regionali, nazionali ed europei del settore, individuati nell’ambito delle principali reti con le quali ISTAO ha un rapporto privilegiato: Mibact, Associazione per l’Economia della Cultura, Federculture, Fondazione Symbola, Osservatorio per la Cultura Regione Marche, Città creative Unesco, i Paesaggi dell’Eccellenza.
Di seguito i titoli del moduli in cui è articolata l’attività didattica:

M1. Potenzialità e prospettive del territorio marchigiano: dalla cultura all’agire imprenditivo.
M2. La valorizzazione del patrimonio storico–artistico per la rigenerazione urbana e lo sviluppo socio economico della comunità locale.
M3. Agire imprenditivo: il valore rinnovativo della cultura nelle filiere: enogastronomia, artigianato artistico, manifattura tradizionale
M4. Agire imprenditivo: accoglienza e industria dell’ospitalità, ecosistemi culturali integrati.
M5. La valorizzazione e la misurabilità dell’investimento culturale delle imprese.
M6. Lavoro in rete e ruolo della tecnologia: progettualità per enti, imprese creative e sviluppo locale. Il caso dei musei d’impresa e il turismo industriale.
M7. Sostenibilità economica e finanziaria dei progetti di investimento culturale. Strumenti di finance innovativa e progettazione europea.
M8. Governance dell’ecosistema territoriale: riferimenti normativi, cultural planning, gestione di team e leadership partecipata.

Project-work
Il project-work sarà un lavoro in team dedicato allo studio e all’analisi di un caso concreto e reale di recupero e valorizzazione. Il project-work impegnerà i partecipanti per circa 50 ore e si svilupperà durante tutto il percorso attraverso alcune giornate dedicate.

Stage
Il percorso prevede uno stage finale di 3 mesi inviduato a cura dell’Ufficio Placement.

 

ISCRIZIONI

Per partecipare alle selezioni compilare il modulo online entro il 28 settembre e inviare la seguente documentazione a informa@istao.it:

  • 1 foto formato tessera
  • una breve lettera nella quale il candidato valuti le proprie esperienze di studio e di lavoro, esponga gli orientamenti per l’attività futura e spieghi le ragioni per cui desidera partecipare al corso;
  • certificati degli studi compiuti, con l’indicazione del voto finale di laurea e delle votazioni riportate nei singoli esami;
  • eventuali pubblicazioni;
  • curriculum vitae.

Le selezioni consistono in una valutazione per titoli e colloquio motivazionale. I candidati ritenuti idonei verranno invitati a sostenere il colloquio motivazionale presso la sede dell’ISTAO il giorno 1.10.2020 in cui verranno accertate le esperienze e competenze inserite nel CV.

 

COSTI E AGEVOLAZIONI

Il costo complessivo del corso è di 2.000€ (iva inclusa).

Sono previste le seguenti agevolazioni non cumulabili:

  • riduzioni sul prezzo per
  • Soci ISTAO e loro dipendenti: 50%
  • Alumni ISTAO: 30%
  • Candidati residenti nei comuni del cratere del sisma del Centro Italia 2016: 30%

10 borse di studio da 1000 euro l’una.

Percorso EXECUTIVE

DESTINATARI

Il percorso della Scuola di Governance per lo sviluppo a base culturale si rivolge a funzionari pubblici, amministratori di enti locali e manager di enti operanti per lo sviluppo territoriale a base culturale (Comuni, Regioni, Musei, Archivi, Biblioteche, Istituti culturali, di programmazione e pianificazione…). E’ altresì particolarmente adatto a responsabili, professionisti e operatori che lavorano in Fondazioni e Cooperative dedicati alla valorizzazione del territorio e del turismo.

 

COMPETENZE OGGETTO DEL CORSO

Al termine del percorso, i partecipanti avranno sviluppato o aggiornato le seguenti competenze specialistiche:

  • Project management in ambito pubblico e privato: dalla programmazione negoziata, al budgeting, alla programmazione finanziaria;
  • Redazione e controllo di business plan per lo sviluppo territoriale e culturale; avviamento di start-up nell’ambito dell’impresa culturale e creativa;
  • Costruzione, sviluppo e promozione di reti e sistemi integrati; conduzione di team e leadership partecipata e intermediazione tra soggetti/stakeholders dell’ecosistema;
  • Web e digital marketing per il territorio;
  • Finanziamenti europei diretti ed indiretti (H2020; Creative Europe, FSE, FESR…) e scouting di agevolazioni fiscali per le imprese che investono in cultura (Art Bonus);
  • Aggiornamento sui casi più innovativi di gestione integrata pubblico–privato; normativa nazionale ed europea in ambito culturale creativo;
  • Management e valorizzazione integrata del patrimonio culturale;
  • Misurazione e valutazione economica e sociale degli impatti di investimenti culturali.

 

ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

Il percorso Scuola di Governance per lo sviluppo a base culturale per professionisti e manager pubblici e privati si svolgerà on-line, su piattaforma dedicata, il venerdì (6h dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00) e il sabato mattina (2 h) per cinque settimane.

Il percorso si articolerà attraverso il contributo di esperti regionali, nazionali ed europei del settore, individuati nell’ambito delle principali reti con le quali ISTAO ha un rapporto privilegiato (Mibact, Associazione per l’Economia della Cultura, Federculture, Fondazione Symbola, Osservatorio per la Cultura Regione Marche, Città creative Unesco, i Paesaggi dell’Eccellenza).

Di seguito i titoli del moduli in cui è articolata l’attività didattica:

  • Potenzialità e prospettive del territorio marchigiano: dalla cultura all’agire imprenditivo.
    16-17 ottobre
  • Agire imprenditivo: Accoglienza e Industria dell’ospitalità, ecosistemi culturali integrati.
    13-14 novembre
  • Lavoro in rete e ruolo della tecnologia: progettualità per enti, imprese creative e sviluppo locale. il caso dei Musei d’Impresa e il turismo industriale.
    27-28 novembre
  • Sostenibilità economica e finanziaria dei progetti di investimento culturale. Strumenti di finance innovativa e progettazione europea.
    11-12 dicembre
  • Project-work
    Il project-work sarà un lavoro in team dedicato allo studio e all’analisi di un caso concreto e reale di recupero e valorizzazione. Il project-work impegnerà i partecipanti per circa 10 ore e si svolgerà il sabato mattina nei week-end in cui si sviluppa il percorso.

 

ISCRIZIONI

Per iscriversi compilare il modulo online entro il 10 ottobre e inviare la seguente documentazione a informa@istao.it:

  • 1 foto formato tessera
  • una breve lettera di presentazione
  • curriculum vitae.

 

COSTI E AGEVOLAZIONI

Il costo complessivo del corso è di 1.000€ (iva inclusa).

Sono previste le seguenti riduzioni sul prezzo non cumulabili:

  • riduzioni sul prezzo per
  • Soci ISTAO e loro dipendenti: 50%
  • Alumni ISTAO: 30%
  • Candidati residenti nei comuni del cratere del sisma del Centro Italia 2016: 30%

Informazioni

Segreteria Istao:
Tel. 0712137011
informa@istao.it