#marcheuropa. Un’agenda condivisa per una regione europea

consiglio_regionale_marche_trasp

istao_trasp

unicam_trasp

unimc_trasp

univpm_trasp

uniurb_trasp

case-cde

lapolis_trasp

symbola_transp

La Presidenza del Consiglio Regionale delle Marche, in collaborazione con l’ISTAO (Istituto Adriano Olivetti), promuove dei Seminari di approfondimento su temi di particolare interesse per la comunità regionale, rivolti sia ai Consiglieri regionali, ai componenti del Consiglio delle Autonomie locali (CAL) e del Consiglio regionale dell’economia e del lavoro (CREL), che ai Giovani amministratori dei Comuni delle Marche.

Nell’ambito della programmazione annuale e triennale di attività dell’Assemblea legislativa (2016-2018), approvata dal Consiglio regionale con Deliberazione n. 15 del 15-12-2015, si è previsto di trattare una serie di tematiche tra cui quelle dell’integrazione europea e delle politiche comunitarie attraverso iniziative di approfondimento e studio rivolte ai Consiglieri regionali, ai componenti del Consiglio delle Autonomie locali (CAL) e del Consiglio regionale dell’economia e del lavoro (CREL), e ad 80 giovani amministratori selezionati attraverso avviso pubblico.
Le finalità dell’indirizzo consiliare sono quelle di fornire un supporto alle funzioni istituzionali, di favorire l’alta formazione e di promuovere un’agenda condivisa delle principali questioni che interessano in prospettiva la comunità regionale.
Dall’attenzione del Consiglio regionale verso l’Europa, con particolare riferimento ai temi della formazione, cittadinanza e politiche europee, è nata -quindi- l’idea di un ciclo di Seminari di approfondimento dal titolo “#marcheuropa. Un’agenda condivisa per una regione europea” che si svilupperà, come prima edizione, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2016.
Si tratta di tre appuntamenti, organizzati insieme all’ISTAO (Istituto Adriano Olivetti) di Ancona, nei quali verranno affrontati da relatori di chiara fama e da docenti delle quattro Università marchigiane le principali tematiche d’interesse regionale, proprio nel confronto con i vincoli e le opportunità dell’Europa. I temi riguarderanno l’identità regionale, i cambiamenti costituzionali, istituzionali, il quadro della finanza locale, i punti di forza e di debolezza dell’assetto socioeconomico regionale, le nuove leve dello sviluppo, i contesti macroregionali della strategia della Macroregione Adriatico-ionica e delle possibili aggregazioni regionali, le opportunità dei fondi e dei programmi comunitari.
La collaborazione con l’ISTAO nasce dalla condivisione dell’idea progettuale e dalla particolare natura dell’Istituto Adriano Olivetti, associazione senza fini di lucro, partecipata da soggetti pubblici e privati tra i quali la Regione Marche, che ha come scopo la diffusione della cultura economica e lo sviluppo dell’imprenditorialità, intesa come impegno morale e capacità operativa, che svolge attività di formazione e ricerca scientifica di particolare interesse sociale mediante l’organizzazione di corsi, workshop, stage, convegni e ogni altra iniziativa appropriata alla formazione.
Negli oltre quarant’anni di attività l’Istao ha stabilito un forte legame con il tessuto economico e sociale nel quale opera e ha alimentato rapporti di sinergia con le imprese, le istituzioni e le università marchigiane, sviluppando nel tempo ricerche, studi e progetti riferiti sia alla realtà regionale che su scala più ampia, nazionale ed europea.
Partner del progetto sono le quattro Università marchigiane (Università di Camerino, Università di Macerata, Università Politecnica delle Marche di Ancona, Università di Urbino) e tre think tank molto noti come il Laboratorio “Lapolis” di Ilvo Diamanti, il Centro Alti Studi Europei (CASE) e la Fondazione delle eccellenze italiane Symbola.
Agli 80 Giovani Amministratori verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione. Gli appuntamenti si terranno presso Villa Favorita, sede dell’Istao, e tratteranno le seguenti tematiche:

  1. Percorsi dell’identità regionale prima e oltre la crisi (mattina) / Come cambiano le Regioni: riforma costituzionale, finanza locale e nuove funzioni (pomeriggio)
    data 15 aprile 2016;
  2. Le Marche tra criticità e nuovo sviluppo (mattina) / I “nuovi motori” dello sviluppo: esperienze territoriali e tendenze europee (pomeriggio)
    data 13 maggio 2016;
  3. Marche-Europa: scenari macroregionali a confronto (mattina) / Marche-Europa: politiche e programmi per una regione europea (pomeriggio)
    data 17 giugno 2016.

La scadenza per iscriversi è stata prorogata al  6 aprile 2016 e prevede come criterio l’ordine di arrivo cronologico delle domande. Il giorno 8 Aprile verrà comunicato l’elenco degli iscritti che potranno partecipare ai Seminari

Per iscrizioni e altro materiale scaricabile:

http://www.consiglio.marche.gov.it/marcheuropa/index.php