Innovare per promuovere il territorio

I servizi smart per i cittadini

CONVEGNO

con il patrocinio della

Regione Marche

Venerdì 9 maggio 2014

ISTAO – Villa  Favorita

 

 

 

L’idea di Smart City nasce nel mondo ICT (Information & Communication Technology), ma sta ormai assumendo un significato molto più ampio, che include l’intero “spazio” e “vita” di una città.
Pur con variazioni di interpretazione, ragionare sulla creazione di “città intelligente” significa, in senso lato, cercare di sfruttare la tecnologia per trasformare ed innovare le infrastrutture materiali ed immateriali e fare un uso ottimale delle risorse al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Difatti, un’accettata definizione di Smart City è: una città dove gli investimenti nel capitale umano e sociale, nei processi di partecipazione, nell’istruzione, nella cultura, nelle infrastrutture per le nuove comunicazioni, alimentano uno sviluppo economico sostenibile, garantendo un’alta qualità di vita per tutti i cittadini e prevedendo una gestione responsabile delle risorse naturali e sociali, attraverso una governance partecipata. 

Se in generale per la costruzione di una Smart City vengono considerate una serie di aree di intervento che perseguono lo sviluppo dell’Economia della Conoscenza e della Società dell’Informazione, della mobilità sostenibile, della sostenibilità ambientale, della formazione permanente, della qualità della vita (inclusione sociale, salute, sicurezza, cultura, turismo, ecc.), e dell’e-government, si riesce a comprendere quanto siano complessi e delicati i meccanismi di costruzione, che richiedono l’attuazione di un profondo processo di cambiamento e rinnovamento, del modo di pensare e vivere delle persone, della modalità di governare e progettare azioni ed interventi, con la consapevolezza che l’obiettivo comune da perseguire è quello della realizzazione di una comunità in grado di vivere e competere a livello globale.

Non si tratta, quindi, solo di trovare soluzioni tecnologiche che portino alla realizzazione di sistemi in grado di gestire in modo cooperativo tutte le funzioni vitali di una città, ma anche di operare in modo interdisciplinare per dar vita ad una nuova realtà sociale, che sappia coniugare la tecnologia – che rappresenta lo strumento che permette di raggiungere obiettivi di comunicazione, risparmio, efficienza e quindi di benessere – con le peculiarità e le tipicità del nostro territorio alle quali occorre dedicare positive attenzioni e costanti interventi di valorizzazione.

 

Programma

15.30
Registrazione partecipanti

16.00
Saluti e introduzione al tema
Giuliano Calza – Direttore Generale ISTAO

Smile: il piano strategico per Torino smart city
Enzo Lavolta – Presidente Fondazione Torino Smart City e Assessore all’Ambiente
Città di Torino

myCicero: la piattaforma tecnologica per accedere ai servizi SMART di un territorio
Giorgio Fanesi – Presidente CDA Pluservice

Smart mobility, una componente fondamentale per una smart city
Carlo Maria Medaglia – Professore Sapienza Università di Roma ed Assessorato ai Trasporti e alla Mobilità di Roma Capitale

Open city platform: vantaggi e benefici
Serenella Carota – Dirigente PF Sistemi Informativi e telematici della Regione Marche

LG CNS: Smart Transportation Bigliettazione elettronica per i trasporti pubblici
Roberto Evoli – Sales Manager LG CNS Europe

Esperienze per la Regione Marche
Sara Giannini – Assessore Industria, Artigianato, Ricerca e Innovazione della Regione Marche
Flavio Corradini – Rettore Università di Camerino
Adriano Federici – Presidente Unioncamere Marche
Maurizio Mangialardi – Presidente ANCI Marche
Antonio Minetti – Direttivo INU Marche

Modera:
Loris Gai – Vice Capo Redattore TG1 RAI

19.45
Happy Hour

 

La partecipazione all’incontro è gratuita.