Gli allievi dei Master Istao in Ducati

Giovedì 25 febbraio i ragazzi del Master in Strategia e Management d’impresa e del Master in People Management & HR Business Partnering hanno vissuto la bella ed interessante esperienza di visitare la nota azienda Ducati e il Museo Ducati.

La Ducati

IstaoMaster-Ducati_020La storia di questa azienda è davvero unica: nel 1926, a Bologna, la famiglia Ducati ed altri investitori bolognesi fondano la Società Radio Brevetti Ducati, con l’intento di produrre industrialmente componenti per la nascente industria delle trasmissioni radio.

Nel 1935 viene posata la prima pietra dello stabilimento di Borgo Panigale con l’obiettivo di realizzare un polo industriale e tecnologico a Bologna. In questo periodo la Ducati si sviluppa ulteriormente all’estero e apre sedi e filiali in tutti i continenti, assicurando un servizio e un’assistenza diretta ai propri clienti in tutti i principali mercati mondiali.

IstaoMaster-Ducati_025 Durante la Seconda Guerra Mondiale, come molte aziende italiane, viene convertita a industria di guerra e gli stabilimenti di Borgo Panigale vengono rasi al suolo nel 1944.

Ricostruiti, nei primissimi anni del Dopoguerra, dagli stessi stabilimenti industriali esce Cucciolo, un piccolo motore ausiliario per biciclette, che, nella difficile situazione economica dell’Italia e a fronte della necessità di spostamento a bassi costi degli italiani, diviene il più famoso motorino nel mondo. Grazie a Cucciolo, venduto inizialmente in scatola di montaggio e di facile applicazione alle biciclette, e alla vendita di prodotti derivati, Ducati diventa un marchio affermato anche nel settore meccanico.

Nel 1954 arriva l’ingegner Fabio Taglioni, che disegna motori dalle prestazioni sbalorditive dando alla Ducati il suo battesimo nelle corse. Più recentemente, nel 2012 la Ducati Motor Holding viene acquisita da AUDI AG, per tramite della sua controllata Automobili Lamborghini S.p.A.

E noi?

Partenza alle 9.30 da Villa Favorita, direzione Borgo Panigale, dove la Ducati ha la propria sede e stabilimento.

IstaoMaster-Ducati_030

All’arrivo veniamo accolti e accompagnati all’interno: sosta al Ristorante Ducati e via alla visita dove nascono le moto dei sogni di tanti motociclisti … in Italia … e in tutto il mondo.

Nella fabbrica si applica in toto il metodo Toyota: organizzazione, tracciabilità delle lavorazioni unite a una grande pulizia e illuminazione naturale ne fanno un posto di lavoro ideale. Il lavoratore viene responsabilizzato e incentivato a fare bene il proprio lavoro. Passiamo tra linee e carrelli, supermarket volanti e quadri attrezzi … i visi delle persone sono sorridenti e il clima è veramente rilassato e sereno. Tutto questo ci riporta al pensiero di Adriano Olivetti sulla qualità del posto di lavoro e sul coinvolgimento delle persone al progetto comune.

A Borgo Panigale convergono i pezzi lavorati da fornitori esterni che vengono montati per realizzare le moto. Solo l’albero a camme desmodronico, pezzo che regola il comando delle valvole e segno distintivo che afferma l’unicità di una Ducati, arriva come semilavorato e qui viene lavorato per poter essere inserito nel motore. IstaoMaster-Ducati_031

Il motore, una volta completato, viene sottoposto ad un primo controllo “a secco” cioè senza benzina. Un motorino elettrico fa muovere i suoi ingranaggi in un banco test, permettendo all’operatore di verificarne il corretto funzionamento.

Durante questo giro, una robusta porta metallica blu ci divide dal luogo dove prendono vita le moto per le competizioni sportive. Zona chiaramente off-limits; solo un piccolo oblò permette di curiosare e carpire qualche segreto.

A questo punto, tutti i motori che passano il test vengono inseriti nel telaio e la moto riceve così il suo cuore pulsante.

Dopo altri step di montaggio si arriva al check-up finale di circa un’ora, durante il quale la moto viene accesa per la prima volta per controllarne in toto il funzionamento (strumentazioni, centralina elettronica, contagiri, analisi fumi). Nell’ultimo passaggio, la moto viene “vestita”, vengono cioè montati gli accessori (specchietti, batteria, sella, carene) e parti estetiche, per poi essere imballata e caricata sui camion per la spedizione.

IstaoMaster-Ducati_046Terminato il giro in fabbrica, la guida ci porta al museo della Ducati dove è raccolta tutta la storia di questa gloriosa azienda. A partire dal Cucciolo fino alla 916 considerata la “moto più bella di sempre” tanto da essere esposta al MOMA di New York, qui anche gli occhi di un profano riescono a cogliere la perfezione e la bellezza delle moto esposte e a capire perché milioni di persone ne sono così fortemente appassionate.

L’incontro con il dott. Luigi Torlai, HR and Corporate Responsibility Director, corona il nostro tour del giorno: si parla dell’ importante e innovativo accordo partecipativo che l’azienda ha raggiunto con i lavoratori e sindacati . Formazione, sistema premiante, incentivi al lavoro di gruppo, encomi speciali a chi propone e realizza idee per migliorare il proprio lavoro o quello degli altri, sono alcuni degli strumenti messi a disposizione per venire incontro alle esigenze dei lavoratori. IstaoMaster-Ducati_050Formazione, sistema premiante, incentivi al lavoro di gruppo, encomi speciali a chi propone e realizza idee per migliorare il proprio lavoro o quello degli altri, sono alcuni degli strumenti messi a disposizione per venire incontro alle esigenze dei lavoratori.

La Ducati ha anche una grande attenzione per la formazione di nuovi tecnici specializzati. Il Programma DESI (Dual Education System Italy) offre ai giovani che hanno conseguito una qualifica professionale triennale, l’opportunità di acquisire competenze tecniche e professionali all’interno di un percorso di formazione di 2 anni, in azienda e a scuola. I giovani, una volta formati, vengono così inseriti in azienda.

IstaoMaster-Ducati_060Prima dei saluti finali siamo invitati a “sfidare” le leggi della Fisica sperimentando all’interno del laboratorio “Fisica in Moto”, spazio didattico interattivo dedicato al tema della fisica, le cui attività sono offerte agli studenti delle scuole di tutta Italia, che qui possono trascorrere una settimana per scoprire quali e quante applicazioni nella realtà quotidiana la fisica spiega.

 

 

La nostra visita finisce qui, torniamo a casa felici ed orgogliosi di avere una realtà come la Ducati targata Made in Italy!

Ed ora … FORZA DUCATI!!!

 

 

Se sei alla ricerca di un Master che agevoli il tuo ingresso nel mondo del lavoro
e per orientarti nella ricerca del percorso formativo e professionale più adatto a te,
IstaoOrienta ti propone 5 incontri Gratuiti.