Corso di specializzazione in Diritto Tributario internazionale ed europeo

Corso di specializzazione in

DIRITTO TRIBUTARIO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

30 novembre 2018

Destinatari

Il corso fornisce un’alta specializzazione in materia fiscale per l’esercizio della funzione di giudice tributario e per le professioni di avvocato tributarista, dottore commercialista, consulente fiscale e l’assunzione di funzioni direttive nei tax department di società di dimensioni medio-grandi e nell’amministrazione pubblica.

Obiettivi

Il corso di Specializzazione in Diritto tributario internazionale ed Europeo sarà composto di 3 moduli nell’ambito dei quali si tratteranno le questioni più attuali di Diritto tributario internazionale ed europeo con particolare attenzione ai temi di interesse per le aziende coinvolte nel processo di internazionalizzazione. Con il primo modulo, propedeutico e complementare rispetto alle questioni di fiscalità internazionale, si affronteranno le tematiche relative alla contrattualistica internazionale, tra cui i contratti di distribuzione, di franchising, di licensing, etc. Nel secondo modulo saranno affrontate le tematiche principali della fiscalità internazionale con particolare attenzione alle questioni legate alla stabile organizzazione, l’esterovestizione e il transfer pricing e agli strumenti giuridici esistenti nell’ordinamento per la corretta tax compliance. Nell’ultimo modulo ci si occuperà dell’impatto della normativa europea su quella italiana ed internazionale con grande attenzione al ruolo della Corte di Giustizia Europea.

Struttura

Il Corso in Diritto Tributario Internazionale ed Europeo, formato da tre moduli, costituisce la seconda parte del Corso di Specializzazione in Diritto Tributario avviatosi nel 2017 e la cui prima parte, anch’essa di tre moduli, si intitolava “Corso di Specializzazione in Diritto Tributario tra procedimento e processo”.

Le lezioni si svolgeranno il venerdì (8h).

Il corpo docente è costituito da professori universitari, da professionisti specializzati in tematiche di fiscalità internazionale e da membri di autorità fiscali italiane ed internazionali

Direzione scientifica:

Avv. Mario Cavallaro
Prof. Cesare Glendi
Dott. Pietro Marcolini

Coordinamento:

Avv. Paolo Stizza

Moduli didattici

Modulo I (IV per chi ha partecipato alla I ed.) – 30 ORE
  • Lezione introduttiva sul diritto degli scambi internazionali.
  • Contrattualistica internazionale: principi generali. Contratto di compravendita e di concessione di vendita.
  • Franchising, distribuzione e agenzia.
  • Diritti di privativa, opere dell’ingegno.
  • Contratti finanziari in ambito internazionale.

 

Modulo II (V per chi ha partecipato alla I ed.) – 42 ORE
  • Il diritto tributario internazionale. Le fonti del diritto tributario internazionale.
  • Il modello di Convenzione OCSE. La nozione di residenza fiscale. Cenni sul trattamento delle singole categorie di reddito nel Modello di Convenzione OCSE.
  • I metodi per l’eliminazione della doppia imposizione internazionale sui redditi.
  • La stabile organizzazione personale.
  • La stabile organizzazione materiale. La stabile organizzazione occulta.
  • La disciplina dei prezzi di trasferimento. I metodi tradizionali.
  • La disciplina dei prezzi di trasferimento. I metodi reddituali.
  • Dividendi, interessi e royalties nel Modello di Convenzione OCSE.
  • Le Direttive comunitarie in materia di imposte sui redditi: la Direttiva 90/435/CE sui dividendi, la Direttiva 90/434/CE sulle riorganizzazioni societarie, la Direttiva 2003/49/CE su interessi e canoni e la Direttiva 2003/48/CE sul risparmio.
  • L’elusione fiscale internazionale e le norme di contrasto.
  • I paradisi fiscali. La nuova CFC.
  • Il regime del patent box.
  • Il credito di imposta per le imposte pagate all’estero. Il nuovo regime della branch exemption.
  • Il ruling internazionale.
  • La tax compliance e il presidio del rischio fiscale. Il d.lgs. n. 231/01 e il nuovo reato di autoriciclaggio.
  • Esercitazione
Modulo III (VI per chi ha partecipato alla I ed.) – 30 ORE
  • La fiscalità nel Trattato UE. Il ruolo della Corte di Giusitizia nell’interpretazione e nell’applicazione del Trattato UE.
  • Il principio di non discriminazione nella giurisprudenza della Corte di giustizia. La giurisprudenza UE in materia di imposizione diretta delle persone fisiche.
  • La giurisprudenza UE in materia di imposizione diretta delle persone fisiche e delle società.
  • L’armonizzazione fiscale. La disciplina IVA nelle sentenza della Corte di Giustizia.
  • La tutela dei diritti di origine europea: principi generali. Il rimborso dei tributi contrastanti con l’ordinamento comunitario. I principi generali dell’ordinamento europeo applicabili al diritto tributario.
  • Gli aiuti di Stato. Le zone franche.
  • Il codice doganale dell’Unione Europea.

 

Quota partecipazione

Per i nuovi iscritti:
1.500 Euro 3 moduli
600 Euro singolo modulo.
Per chi ha gia partecipato alla precedente edizione:
1.200 Euro 3 moduli
400 Euro singolo modulo.

Sono previste agevolazioni:

  • Riduzioni su quota iscrizione
    • per Soci ISTAO (come da protocollo d’intesa)
    • per Alumni ISTAO (30%)
    • per Praticanti di studi legali e di commercialisti (20%).
  • 2 Borse di Studio riservate a giovani sotto i 35 anni che si iscrivono ai 3 moduli, selezionati in base al CV.
  • 4 Borse di Studio parziali (50%) riservate ai giudici residenti nel cratere del terremoto, assegnate dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria.

Informazioni

Tel. 0712137011
informa@istao.it