Sostieni le attività dell’Istao con il 5 per mille dell’Irpef

Anche quest’anno è possibile destinare all’ISTAO la quota del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Per attuare questa scelta sarà sufficiente apporre la Sua firma e il codice fiscale dell’ISTAO

8 0 0 0 3 6 5 0 4 2 3

nella prima casella (Sostegno del volontariato, e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c.1, lett a, del D.lgs. n.460 del 1997) del Modello Unico 2016 o del Modello 730-1.

 

cinque_per_mille

 

La scelta di destinare il 5 per mille non è in alternativa a quella dell’8 per mille, pertanto possono essere espresse entrambe.

L’Istao è un’associazione senza fini di lucro che ha come scopo la diffusione della cultura economica e lo sviluppo dell’imprenditorialità intesa come impegno morale e come capacità operativa. A tale scopo svolge attività di formazione e di ricerca scientifica di particolare interesse sociale. Per far fronte a questo impegno si regge in gran parte sul contributo dei soci sostenitori e sul volontariato di molti amici. La scelta di destinare il 5 per mille dell’imposta sul reddito al nostro Istituto potrebbe dare un notevole contributo alla nostra attività.

#marcheuropa. Seminario 13 maggio

Un’agenda condivisa per una regione europea

13 maggio 2016

Villa Favorita – Ancona

consiglio_regionale_marche_trasp

istao_trasp

unicam_trasp

unimc_trasp

univpm_trasp

uniurb_trasp

case-cde

lapolis_trasp

symbola_transp

Programma

ore 9,30

Le Marche tra criticità e nuovo sviluppo

Relazioni di:
Pietro Alessandrini Professore Emerito di Politica Economia Università Politecnica delle Marche
“Il Rapporto Marche +20: quale futuro possibile?”

Raffaele Brancati Presidente Met Economia
“Le imprese in movimento. L’industria marchigiana sul finire della grande crisi”

Walter Cerfeda Presidente Ires Marche
“Lavoro e sviluppo: quali politiche per le Regioni che cambiano?”

Dibattito

————————ore 13,00 – lunch————————–

ore 14,30

I “nuovi motori” dello sviluppo: esperienze territoriali e tendenze europee

Relazioni di:
Pietro Marcolini Presidente Istao
“Lo sviluppo delle Marche tra risorse territoriali e sfide globali”

Massimo Sargolini Professore Ordinario di Urbanistica Università di Camerino
“Una nuova strategia per le aree interne e il governo del territorio”

Alessandro Lucchetti Avvocato libero professionista e Docente Università di Macerata
“I servizi pubblici locali: la dimensione territoriale tra regole europee ed evoluzioni nazionali”

Dibattito

ore 17,00

Conclusioni di:
Pierpaolo Baretta Sottosegretario di Stato allo Sviluppo Economico

La scadenza per iscriversi è stata prorogata al  6 aprile 2016 e prevede come criterio l’ordine di arrivo cronologico delle domande. Il giorno 8 Aprile verrà comunicato l’elenco degli iscritti che potranno partecipare ai Seminari

Per iscrizioni e altro materiale scaricabile:

http://www.consiglio.marche.gov.it/marcheuropa/index.php

 

#marcheuropa. Seminario 15 aprile

Un’agenda condivisa per una regione europea

15 aprile 2016

Villa Favorita – Ancona

consiglio_regionale_marche_trasp

istao_trasp

unicam_trasp

unimc_trasp

univpm_trasp

uniurb_trasp

case-cde

lapolis_trasp

symbola_transp

Programma

ore 9,30

Percorsi dell’identità regionale prima e oltre la crisi

Introduzione:
Antonio Mastrovincenzo Presidente del Consiglio regionale delle Marche

Presentazione della ricerca:
“COME SONO CAMBIATI I MARCHIGIANI?
Opinioni e orientamenti. Di ieri e di oggi”.

Comunicazioni di:
Ilvo Diamanti Università di Urbino “Carlo Bo”, direttore di Lapolis
Luigi Ceccarini Università di Urbino “Carlo Bo”, Lapolis
Fabio Bordignon Università di Urbino “Carlo Bo”, Lapolis

Dibattito

————————ore 13,00 – lunch————————–

ore 14,30

Come cambiano le Regioni: riforma costituzionale, finanza locale e nuove funzioni

Relazioni di:
Marco Cammelli Professore Emerito di Diritto Amministrativo Università di Bologna
“Riforme costituzionali e riforme amministrative: quali Regioni?”

Luca Antonini Professore Ordinario di Diritto Costituzionale Università di Padova – già Presidente Copaff
“L’autonomia finanziaria regionale tra tagli lineari alla spesa, giurisprudenza della Corte costituzionale e riforma costituzionale”

Silvia Spinaci esperta in Diritto degli Enti Locali
“I percorsi di riforma e riordino del sistema delle autonomie locali”

Dibattito

ore 17,00

Conclusioni di:
Gianclaudio Bressa Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per gli Affari regionali

La scadenza per iscriversi è stata prorogata al  6 aprile 2016 e prevede come criterio l’ordine di arrivo cronologico delle domande. Il giorno 8 Aprile verrà comunicato l’elenco degli iscritti che potranno partecipare ai Seminari

Per iscrizioni e altro materiale scaricabile:

http://www.consiglio.marche.gov.it/marcheuropa/index.php

 

Il retail management per la distribuzione organizzata

Durata 4 moduli

56 ore




(1ª edizione)  2016

Inizio  Aprile 2016

DESTINATARI

Il corso è rivolto a responsabili di punto vendita e specialisti del settore retail, con particolare riguardo al comparto distribuzione organizzata.

OBIETTIVI

Il corso ha la finalità di formare le diverse figure professionali attive nei punti vendita della distribuzione organizzata, ed in particolare i responsabili e vice-responsabili dei pdv, i responsabili dell’area casse e gli specialisti e addetti di reparto. Le tematiche formative saranno principalmente quelle del marketing, della relazione con il cliente e dell’organizzazione ottimale del punto vendita.

SPECIALIZZAZIONI

Il corso prevede tre linee di specializzazione , vale a dire la formazione di tre aule parallele, e cioè:

  • Strumenti e tecniche per la gestione ottimale del reparto casse
  • Retail management: la gestione ottimale del punto vendita
  • Strumenti di marketing e relazione con il cliente per addetti vendite e repartisti

STRUTTURA

4 moduli – 56 ore

Ogni modulo ha la durata di 14 ore ed è suddiviso in due giornate formative con orario 9/13 e 14/17.

MODULI DIDATTICI

Modulo 1 – 05-06 Aprile 2016
LA GESTIONE DELLA ROUTINE DI REPARTO E LA PROFESSIONALITA’ NELLA RELAZIONE CON IL  CLIENTE

Modulo 2 – 26-27 Aprile 2016
LAYOUT DISPLAY E MERCHANDISING: UNA EFFICACE DISPOSIZIONE ED ESPOSIZIONE DEI PRODOTTO

Modulo 3 – 17-18 Maggio 2016
ANALISI DELLA CONCORRENZA: UN’ANALISI DEI PREZZI E DELLA GAMMA OFFERTA DAI COMPETITOR

Modulo 4 – 28-29 Giugno 2016
BUSINESS GAME: SIMULAZIONE DELLA GESTIONE DELLE DINAMICHE DI UN PUNTO VENDITA

ISCRIZIONI

La domanda di iscrizione va inviata a informa@istao.it  specificando il titolo del corso “Retail management per la distribuzione organizzata”.

Quota di iscrizione: 1.170,00 euro a persona

Sede: Punto vendita La Prima, Via Zara 87, Foggia

Referente organizzativo: Lorenzo Palego, Coordinatore Executive Education, ISTAO (lorenzo.palego@istao.it)