Multicultural Management – Leadership in campo

Venerdì 13 marzo 2015, ore 17.00

ISTAO – Villa Favorita

 

istao aidp_marche

giro_italia aidp-congresso

 

Sponsor Ufficiale

cross

 

 

 

Campioni sportivi, manager ed esperti nella gestione delle Risorse Umane si confronteranno su temi quanto mai attuali come la gestione multiculturale del team e la leadership in «campo».

“Per definire con precisione il punto di riferimento da seguire, bisogna saper valutare noi stessi e gli altri con precisione. Quando non si sa effettivamente a che livello sono i “migliori”, si tende a pensare che siano perfetti, quindi irraggiungibili. E questo modo per valutare un avversario serve come stupendo alibi per dire: “Siccome loro sono perfetti, io non riuscirò mai a essere come loro. Quindi rimango come sono.” Se invece si valutano i migliori con precisione, si scopre che anche loro hanno dei difetti, quindi l’obiettivo diventa raggiungibile”.
JULIO VELASCO

 

Programma

Ore 17.00
Saluti iniziali
Giuliano Calza, Direttore Generale ISTAO e Presidente AIDP Gruppo Marche

Apertura e presentazione dell’evento
Cinzia Rossi, Amministratore e Socio fondatore Cross

Saluti AIDP e presentazione Congresso Nazionale a Verona
Isabella Covili Faggioli, Presidente AIDP

Presentazione del progetto «Allenarsi per il futuro»
Barbara Marino, Personnel Marketing Bosch Italia

Ore 17.30
Seminario
Intervengono
Maurizia Cacciatori, Ex pallavolista Nazionale Italiana
Pasquale Gravina, Dirigente sportivo ed ex pallavolista Nazionale Italiana
Valentina Sangiorgi, Direttore Risorse Umane Randstad Italia
Roberto Zecchino, Direttore Risorse Umane e Organizzazione Bosch Italia

Q&A

Modera
Giuliano Calza, Direttore Generale ISTAO e Presidente AIDP Gruppo Marche

Globalizzazione, crisi e riorganizzazione industriale

Venerdì 6 marzo 2015, ore 17.00

Villa Favorita, Via Zuccarini, 15 Ancona

Con il collasso del mondo bipolare, uscito dalla Seconda Guerra Mondiale, quella vasta area che veniva definita solo come residuo, il Terzo Mondo, diviene protagonista del nuovo secolo. Nel contempo nei paesi sviluppati si afferma un’ideologia iperliberista, che discredita la produzione, il lavoro, la manifattura, considerati quasi relitti del passato, per sostenere una finanziarizzazione dell’economia, senza regole e senza etica. Proprio la crisi di questa “economia di carta”, che negli Stati Uniti ha avuto il suo punto più alto nel fallimento della Lehman Brothers, segna in modo drammatico la società occidentale, richiamando la necessità di un rilancio basato su una più ampia partecipazione dei cittadini, su più educazione e formazione, quindi più innovazione non solo tecnologica, ma anche organizzativa e sociale, più radicamento nel territorio per consolidare comunità locali aperte, resilienti e competitive nel nuovo contesto globale. Ritorna così l’attenzione per l’analisi dell’organizzazione della produzione, così come per nuove politiche industriali, intese non più come sussidi per imprese inefficienti, ma come capacità di coniugare diverse politiche per il welfare, per l’educazione, per l’innovazione, per lo sviluppo del territorio, in una visione di lungo periodo volta a consolidare un ambiente per la crescita, in cui i diritti dei cittadini diventano la base per uno sviluppo partecipato e sostenibile.

 

 

Programma

Ore 17.00
Saluti iniziali

Ore 17.15
Globalizzazione, crisi e riorganizzazione industriale
Patrizio Bianchi, Professore ordinario di Economia applicata presso l’Università degli Studi di Ferrara e Assessore al Coordinamento delle Politiche europee allo sviluppo, Scuola, Formazione professionale, Università, Ricerca e Lavoro Regione Emilia-Romagna

Ore 18.30
Cerimonia di consegna dei diplomi dei Master 2013/2014 in:
Strategia e Management d’Impresa
International Management
Management Risorse Umane

 

 

 

 

Jobs Act: cambia il lavoro?

Giovedì 26 Febbraio presso Confindustria Ancona si terrà un incontro gratuito per comprendere le novità introdotte con i decreti attuativi del contratto a tutele crescenti e a quelli relativi ai nuovi ammortizzatori sociali.

 

 

 

Master in Sales & Marketing, 2ᵃ edizione

Il Master in Sales & Marketing trasferisce le competenze chiave per operare nell’area delle vendite, del post-vendita e del marketing in contesti nazionali e multinazionali altamente sfidanti.

 

Molte aziende importanti partecipano e contribuiscono allo sviluppo professionale delle figure che escono dal Master in Sales & Marketing. Il loro impegno accompagna gli allievi dall’inizio del percorso formativo fino alla conclusione con lo stage in azienda.
La collaborazione tra ISTAO e aziende è quindi molto forte e si realizza attraverso diverse azioni:
• I programmi didattici vengono definiti secondo le esigenze delle imprese
• Al Master viene garantito un taglio pratico ed esperienziale
• Le aziende partecipanti al progetto saranno presenti durante tutto il percorso formativo – saranno le protagoniste dei project-work ed ospiteranno gli allievi per lo stage curriculare.

Caratteristica fondamentale di questo progetto è che il PLACEMENT avviene prima, ossia all’avvio del Master e non dopo, al termine del percorso formativo.

Questo processo garantisce una crescita reciproca sia dell’allievo sia dell’azienda e assicura a quest’ultima la possibilità di inserire nel proprio organico giovani fortemente motivati e preparati al termine della formazione esperienziale.

Anche i candidati che non vincono la Borsa di Studio potranno partecipare al Master ed avranno un Placement garantito in una delle aziende del Network ISTAO.

Alcune aziende scelgono l’allievo e agevolano il suo percorso di studio tramite Borsa di Studio

 

Altre aziende collaborano al Master aiutando ISTAO nella programmazione e nei programmi didattici

 
Inizio  20 Maggio 2015
Durata 10 mesi

• 4 mesi in aula
• 2 mesi project-work
• 4 mesi di stage

Prove di selezione 6 maggio 2015

 

 

 

Destinatari 

Il Master in Sales & Marketing si rivolge a laureati in discipline economiche, ingegneristiche, giuridiche e umanistiche con una buona conoscenza della lingua inglese. Le metodologie e l’approccio pragmatico del Master rappresentano opportunità di valorizzazione dei diversi profili.

 

Finalità e struttura 

Nuove regole del gioco

I cambiamenti epocali che si sono velocemente susseguiti in un decennio nell’economia globale hanno trasformato radicalmente “features and rules of the game”: nuovi scenari e trend demografici prospettano lo sviluppo di nuovi bisogni e necessità, le rivoluzioni geopolitiche hanno ridisegnato assetti e valori culturali sullo scenario internazionale decretando la fine di mercati tradizionali e l’esplosione di nuovi, nuove tecnologie nella comunicazione e nel networking hanno rivoluzionato comportamenti individuali, sociali e modalità di aggregazione, profilazione e promozione.

Ricomposizione del valore

Ne consegue che oggi il vantaggio competitivo delle imprese è determinato dalla capacità di riconfigurare in tempi rapidi la propria catena del valore, cioè la sequenza di attività – ideazione, produzione, vendita, distribuzione, promozione dei propri prodotti/servizi – che efficientemente integrate e coordinate è generatrice di un valore finale “riconosciuto” e quindi remunerato dal mercato. L’obiettivo di generare produttività in tutti i comparti della filiera produttiva e/o nei diversi anelli della catena del valore in una logica di integrazione, comporta un nuovo modello organizzativo (di filiera) e dunque un nuovo modo di rapportarsi dentro e fuori l’organizzazione per meglio governare la complessità di sistema.

Sostenibilità e valore

La ricomposizione della catena del valore reintegra anche la sostenibilità (economica, sociale e ambientale) nei calcoli di redditività aziendale in quanto nuovo fattore di competitività e strategico per le politiche comunicative e commerciali sui mercati.

Il nuovo marketing

Cambiano quindi le finalità e gli obiettivi del marketing: le aziende sono focalizzate sulla creazione di valore (margine economico) lungo tutta la catena del valore, che si identifica nella filiera di appartenenza. Nella filiera il valore non viene creato solo a valle del processo ma in ogni fase della lavorazione, della trasformazione e della commercializzazione. Diversamente da logiche strettamente funzionali e autonome, le attività di vendita, distribuzione e logistica si connettono con le analisi e le decisioni del marketing in un unico processo (flow): dalla ideazione e progettazione del prodotto/servizio, allo studio dei mercati nei loro trend evolutivi, alle dinamiche comportamentali e decisionali del consumatore, alla costruzione e gestione di reti vendita, del merchandising, fino alla promozione sui canali distributivi e alla comunicazione relativa a tutte le fasi additive di valore.

Master e competenze

Le figure richieste per operare in una visione integrata Industria-Distribuzione-Consumatore dovranno tener conto del ruolo sempre più attivo del consumatore (pro-sumer) nella creazione del proprio prodotto, ma anche delle trasformazioni dei modelli distributivi e dei più innovativi strumenti di analisi, comunicazione e connessione offerti dalle nuove tecnologie.

Il Master in Sales & Marketing sviluppa competenze di:

  • Analisi e interpretazione dei trend evolutivi dei mercati nazionali ed esteri
  • Analisi delle potenzialità di sviluppo di nuovi business (business developer)
  • Governo dei processi commerciali in modo integrato
  • Ricerca e analisi dati per lo sviluppo del business
  • Ideazione e realizzazione di programmi di marketing e piani di vendita
  • Progettazione, gestione e controllo di azioni integrate tra sales, trade e mktg
  • Coordinamento di strategie di mercato fisico e virtuale, gestione di canali tradizionali ed elettronici, web marketing e e-commerce, marketing intelligence
  • Accompagnamento in impresa verso approcci di tipo “micromarketing”
  • Sviluppo e implementazione strategie di fidelizzazione clienti (loyalty e CRM)
  • Trade e category marketing
  • Negoziazione, contrattualistica e distribuzione nei mercati internazionali
  • Analisi e gestione clienti e comportamenti di acquisto e domanda di servizi commerciali
  • Organizzazione e gestione di reti e punti vendita (mktg di canale)

 

Metodologia didattica

Il master è strutturato in moduli didattici e attività trasversali, finalizzati a sviluppare conoscenze e abilità immediatamente applicabili al contesto lavorativo e a favorire efficaci processi di inserimento e professionalizzazione nei ruoli gestionali e manageriali caratteristici del settore.

Build your future

Il master prevede una partecipazione attiva ed integrata nella didattica da parte delle aziende sponsor.
Le aziende che intendono partecipare contribuiranno allo sviluppo professionale delle figure in uscita accompagnando gli allievi sin dalla fase di selezione.

Aree didattiche

La fase d’aula si sviluppa nelle seguenti aree tematiche:

AREA 1 – ORIENTAMENTO E TEAM WORKING
Questa area si sviluppa lungo il percorso di master attraverso una serie di attività trasversali finalizzate a sviluppare capacità di analisi e decodifica delle motivazioni e dei comportamenti individuali e di gruppo.

AREA 2 – IL SISTEMA IMPRESA: L’IMPRESA COME “NEXUS” DI PROCESSI
Fornire una visione dell’organizzazione aziendale in termini di sistema di processi strettamente raccordato alla strategia. L’impresa viene presentata nelle sue diverse aree e con riferimento ai processi di integrazione che la legano, anche in composizione reticolare, all’ambiente esterno e ai suoi stakeholders. La ricomposizione della catena del valore è fondamentale per ridefinire i modelli organizzativi alla luce dei cambiamenti di scenario socio-economico.

AREA 3 – IMPRESA E NUOVI MERCATI: TREND E TRAIETTORIE INNOVATIVE A LIVELLO GLOBALE
Saper decodificare i cambiamenti, interpretare l’evoluzione dello scenario e il suo impatto sulle dinamiche interne d’impresa è un presupposto fondamentale per costruire un agire imprenditoriale e manageriale consapevole, dotato di coerenza progettuale ed orientato alla costruzione del valore.

AREA 4 – MARKETING STRATEGICO E MARKETING OPERATIVO: DAL PROCESSO AL PIANO DI MARKETING
Saper gestire il processo che va dalla pianificazione strategica delle attività di marketing, all’utilizzo degli strumenti operativi e allo sviluppo del prodotto in termini di innovazione.

AREA 5 – SALES MANAGEMENT: DALLA STRATEGIA ALLE AZIONI COMMERCIALI EFFICACI
Affrontare la gestione delle vendite in ogni suo aspetto: dal sales planning con la definizione degli obiettivi (forecasting) e gestione della domanda, al sales staff con la definizione qualitativa dei compiti assegnati, fino al sales reporting in cui vengono sottolineati gli indicatori chiave di prestazione, i KPI della forza vendita.

AREA 6 – TRA MARKETING E SALES: IL MARKETING VEICOLATO DAL TRADE – FROM CONSUMER TO RETAIL SUPPORT
Trasferire strumenti e nozioni utili a sfruttare le potenzialità del marketing verso i clienti B2B e non solo. Il modulo trasferisce gli strumenti per un’efficace mappatura dei canali di distribuzione di primo e secondo livello e strumenti di pianificazione per sviluppare offerte mirate e incisive.

AREA 7 – INNOVAZIONE: IL WEB MARKETING – NUOVI STRUMENTI E NUOVI RUOLI
Trasmettere gli strumenti chiave per l’implementazione di una Social media strategy per le imprese, mirando allo sviluppo, versante “online”, di importanti asset intangibili quali la Brand Identity e la Brand Reputation e affiancando strumenti operativi e di verifica. Particolare attenzione sarà dedicata ai nuovi ruoli e alla ridefinizione delle professioni operanti nell’area marketing & sales nella dimensione web.

AREA 8 – BUSINESS ENGLISH
Il modulo si sviluppa trasversalmente a tutto il percorso formativo. Gli allievi, suddivisi in piccoli gruppi con livelli di conoscenza omogenei, sono seguiti da docenti madrelingua e coinvolti in simulazioni di contesti aziendali e role playing.

AREA 9 – PROJECT WORK
Area dedicata alla realizzazione di due progetti in azienda (project-work) mediante i quali si preparano gli allievi all’analisi di situazioni complesse, per individuare ipotesi di soluzione da proporre all’azienda committente. Durante questo periodo gli allievi avranno modo di relazionarsi con diversi interlocutori aziendali, seguiti da un consulente ISTAO.

AREA 10 – STAGE
Stage individuale della durata di 4 mesi.

Faculty

La Faculty è composta prevalentemente da dirigenti di aziende nazionali ed internazionali e da consulenti di direzione per garantire ai Master il taglio pratico e in linea con le esigenze del mondo produttivo.

 

Profilo in uscita e aree occupazionali

Il profilo in uscita, forte di una conoscenza a 360° del sistema impresa e con spiccate competenze economiche, gestionali ed organizzative, sarà in grado di inserirsi nell’area Marketing & Sales delle imprese, ed in particolare nelle seguenti funzioni:

  • business development
  • brand marketing
  • trade marketing
  • brand e communication
  • key account management
  • sales
  • after sales
  • CRM
  • export management
  • store/floor/shop management
  • web/digital marketing

 

Selezione, ammissione e costi 

La domanda, redatta sull’apposito modulo disponibile online e corredata da due fotografie formato tessera su fondo chiaro, dovrà pervenire all’ISTAO (informa@istao.it), accompagnata dai seguenti documenti in carta libera:

  • una memoria nella quale il candidato valuti le proprie esperienze di studio e di lavoro, esponga gli orientamenti per l’attività futura e spieghi le ragioni per cui desidera partecipare al corso;
  • certificati degli studi compiuti, con l’indicazione del voto finale di laurea e delle votazioni riportate nei singoli esami;
  • una sintesi, non superiore ad una pagina, della tesi di laurea e di eventuali pubblicazioni;
  • curriculum vitae;
  • documentazione delle attività di ricerca e di lavoro eventualmente svolte e qualsiasi altro titolo che il candidato ritenga utile presentare (anche lettere di presentazione di insegnanti e/o datori di lavoro).
Procedure di selezione

Le prove di selezione mirano a verificare le attitudini, le capacità e le motivazioni di ciascun candidato. Si articolano in: test di selezione, Assessment Center e colloquio di selezione.

Il superamento delle prove scritte non è condizione di esclusione ai colloqui motivazionali.

  • Test di selezione
    Il candidato affronterà tre prove scritte:
    Cultura generale ed Economia. Tale prova è diretta ad accertare il livello di conoscenza di temi di attualità ad indirizzo socio-politico e di economia. Per la prova di economia si consiglia il seguente testo: Begg D., Fischer S., Dornbusch R., Microeconomia, McGraw-Hill.
    Lingua inglese. Tale prova è diretta ad accertare il livello di conoscenza della lingua Inglese.
    Produzione scritta in lingua italiana. Tale prova consiste nella rielaborazione sintetica di un testo selezionato; è volta a verificare la capacità di analisi, sintesi e di scrittura in italiano.
  • Assessment Center “Role Playing”
    I candidati, in piccoli gruppi, sono invitati a sostenere una prova volta ad accertare la capacità di adattamento a situazioni avvicinabili a quelle reali tipiche della vita di azienda e più in generale degli ambienti di lavoro e simili a quelle che si verificheranno durante il Master. Attraverso la prova, osservatori esperti avranno la possibilità di individuare, nel comportamento dei candidati, indici di performance a completamento delle valutazioni emerse in sede di colloquio individuale.
  • Colloquio di selezione
    Sono previsti colloqui individuali con più commissioni diretti a verificare le attitudini e le motivazioni dei candidati. A questa fase viene data un’attenzione particolare ai fini della selezione.
  • definizione della graduatoria
    La graduatoria di ammissione sarà determinata sulla base delle diverse prove che compongono la procedura di selezione.
    Il punteggio massimo ottenibile è pari a 10 ed è determinato nella seguente modalità:
    – Test di selezione: 20%
    – Assessment Center: 20%
    – Colloquio di selezione: 60%
    Il punteggio minimo di selezione è 5/10
Costi

La quota di frequenza è di 6.000,00 Euro e potrà essere corrisposta in quattro rate.

• I rata – 600,00 € – al momento dell’ammissione
• II rata – 1.800,00 € – entro l’8 giugno 2015
• III rata – 1.800,00 € – entro il 7 luglio 2015
• IV rata – 1.800,00 € – entro il 7 settembre 2015

Per gli assegnatari di Borsa di Studio, le rate andranno corrisposte mantenendo le stesse scadenze ma versando un importo dimezzato.

 

 

 Prestiti Ass-Istao

Tutti gli allievi ammessi al Master potranno usufruire di prestiti sull’onore a tassi particolarmente favorevoli. L’Ass-Istao contribuisce nella misura del 30% al pagamento degli interessi.

Prolusione A.A. 2014-2015

Lectio magistralis di

CARLO RATTI

Director of MIT Senseable City Laboratory
Director of MIT Italy Program

parlerà sul tema

SENSEABLE CITIES

 

 

Giovedì 5 marzo 2015, ore 17.30

ISTAO Villa Favorita

 

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Business in action, 2ᵃ edizione

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE

Durata corso: 5 mesi 

7 moduli – 84 h – in formula weekend (intera giornata di venerdì e sabato mattina a settimane alterne). Workshop aziendale.

Avvio Corso: 27 marzo 2015

Termine iscrizione: 25 marzo 2015

 

 

Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto.

 

Destinatari

Il Corso è rivolto a figure manageriali in crescita con profilo tecnico o economico, appartenenti a qualsiasi area aziendale.

 

Obiettivi

  • Apprendere i metodi di gestione e le best practices più avanzate
  • Sviluppare competenze trasversali alla gestione d’impresa
  • Acquisire strumenti di analisi evoluti
  • Acquisire informazioni utili per lo sviluppo dell’impresa

 

Moduli didattici

27-28 marzo 2015
Modulo 1 – OPEN INNOVATION MODELS.

10 aprile e 10 luglio 2015
Modulo 2 – PEOPLE MANAGEMENT (workshop aziendale).

8-9 maggio 2015
Modulo 3 – NEGOZIAZIONE (Laboratorio).

22-23 maggio 2015
Modulo 4 – FINANCE FOR NON FINANCIALS MANAGERS: DAL BILANCIO AL FINANCIAL PLAN.

5-6 giugno 2015
Modulo 5 – STRATEGIC COST MANAGEMENT.

25-26 giugno 2015
Modulo 6 – MARKETING FUNDAMENTALS FOR BUSINESS (workshop aziendale).

2-3 luglio 2015
Modulo 7 – MARKETING PLANNING.

 

Costi e agevolazioni

Il costo dell’intero percorso è di 3.500,00 €.
I moduli possono essere anche acquistati singolarmente al prezzo di 500,00 € cadauno.

Sono previste riduzioni per:
• Soci ISTAO
• ALUMNI ISTAO (30% su prezzo di iscrizione)
• Primi 12 iscritti

 

POSSIBILITA’ DI ACCEDERE A FONDI INTERPROFESSIONALI

 

Referente organizzativo
Lorenzo Palego, Coordinatore Executive Education

La fater: un caso di successo globale e italiano

Nell’ambito del Corso di alta formazione manageriale in “Tecnologie e Management dell’innovazione” 2014-2015, i partecipanti hanno svolto un workshop aziendale presso la Fater, la joint-venture paritetica tra l’italianissima Angelini e la multinazionale americana Procter&Gamble. Un modello di successo che è diventato un vero e proprio caso di studio, e che i partecipanti al corso hanno avuto l’occasione di visitare accompagnati dall’HR Manager di Fater, Gianluca Nardone, e dal Direttore generale ISTAO, Giuliano Calza. Un modello di integrazione che combina la migliore imprenditorialità italiana con l’organizzazione di una corporate globale.

 

copertina_art_fater

 

La biologia: valore aggiunto per le imprese marchigiane

Giovedì 19 febbraio 2015, ore 16.00

Villa Favorita, Via Zuccarini, 15 Ancona

 

In collaborazione con

ORDINE NAZIONALE DEI BIOLOGI

Il biologo deve avere capacità di osservazione e curiosità, amare l’ambiente e imparare a conservarlo, capire gli organismi viventi ed essere protagonista di una rivoluzione scientifica e culturale che coinvolge la società in cui viviamo. Alla base della sua formazione vi deve essere una conoscenza approfondita dei meccanismi che regolano i processi fondamentali della vita, nei suoi aspetti chimici, biochimici e fisici”.

(tratto da: Vademecum di orientamento alla professione, a cura dell’Ordine nazionale dei biologi).

Il seminario intende evidenziare il ruolo che il biologo può ricoprire oggi in azienda. Il biologo è infatti anche e soprattutto una figura trasversale in quanto integra competenze nel campo dell’organizzazione e della gestione delle attività produttive, trasformative e valorizzative del settore di appartenenza, con attenzione alla qualità dei prodotti e al rispetto dell’ambiente, in particolare per gli aspetti relativi alla gestione del territorio: equilibri ambientali, idrogeologici e paesaggistici

 

 

Programma

16.00
Registrazione

16.30
Saluti
Stefania Linardelli – Delegata regionale ONB

Interventi:
Mondo imprenditoriale marchigiano: principali criticità, principali opportunità
Giuliano Calza – Direttore Generale Istao
I valori che i biologi possono e devono portare al mondo delle imprese
Ermanno Calcatelli – Presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi (ONB)
Nuove e imminenti prospettive lavorative nel settore della Sicurezza Alimentare
Luciano Atzori – Consigliere segretario dell’ONB

Relazioni
Il ruolo del biologo per la valorizzazione ambientale di prodotto e per la tutela del territorio in tempo di crisi economica
Francesco Baldoni – Verificatore EMAS accreditato e Amministratore di “Esalex” di Fano
Il ruolo del biologo nel controllo e nelle analisi enologiche
Vittoria Durastanti – “Terre Cortesi Moncaro” di Montecarotto
Il ruolo del biologo consulente nel settore della calzatura
Arianna Cerretani – Libero professionista presso “ Teknochim” di Monte San Giusto

Dibattito e discussione con le aziende
Testimonianze di imprenditori marchigiani