…Perché HR?…

Riflessioni sul futuro delle Risorse Umane in azienda

SEMINARIO

istao-logo-150x150                aidp_marche

Venerdì 8 novembre 2013
ISTAO – Villa  Favorita

 

 

La gestione delle Risorse Umane deve orientarsi ad un ruolo strategico per le aziende in modo da contribuire alla competitività, all’innovazione organizzativa e allo sviluppo delle persone. Il trend del Business, la visione strategica, il pensiero sistemico e la conoscenza delle politiche di gestione sono gli aspetti chiave di una moderna funzione HR.

Oggi, in un contesto complesso, sfidante e difficile, con un Business incerto e volatile, lavorare in ambito HR è una grande opportunità per i giovani. E’ proprio in contesti come quelli attuali che la sfida diventa interessante. A loro sarà chiesto il cambio di rotta da fattore chiave a fattore critico di successo per le aziende. Ai giovani verrà infatti chiesta sempre più la capacità di sviluppare gli intangible assets: cultura, valori, committment, comunicazione delle risorse umane; dovranno riuscire ad attirare e valorizzare i talenti, investire nuovi modelli di organizzazione del lavoro e sviluppare la leadership.

Nel corso del seminario importanti manager HR di aziende leader italiane si confronteranno sui diversi aspetti inerenti la gestione delle Risorse Umane che faranno emergere punti di vista interessanti e nuove criticità per meglio comprendere il valore aggiunto fornito dalla Funzione Risorse Umane.

Programma

17,00
Registrazione partecipanti

17,15
Consegna diplomi agli allievi ISTAO del Master in Management Risorse Umane 2012

17,40
Saluti e ringraziamenti
ENRICO CARRESCIA, Past President AIDP Marche

17,45
Interventi
GIULIANO CALZA, General Manager ISTAO e President AIDP Marche
EMILIANO MARIA CAPPUCCITTI, HR Director Birra Peroni Srl
GIANLUCA GRONDONA, Chief HR Officer Indesit Spa
Moderatore
GAIA FIERTLER, Free-lance journalist at il Mondo

19,30
Chiusura lavori e Happy Hour



GAIA FIERTLER

Giornalista con formazione umanistica, da anni segue i temi legati al management e allo sviluppo delle risorse umane. Formazione manageriale, imprese, lavoro, professioni e benessere organizzativo sono i temi che più tratta sulle pagine de Il Mondo, confrontandosi con i massimi esperti del settore.

La partecipazione all’incontro è gratuita

Classifica delle principali imprese marchigiane, 2013

Venerdì 11 ottobre 2013, ore 16.30
sede: ISTAO 

L’incontro, introdotto da Francesco Merloni, presidente della Fondazione Aristide Merloni, prevede  gli interventi di Donato Iacobucci dell’Università Politecnica delle Marche e di Valeriano Balloni, vice presidente ISTAO, con la testimonianza di Battista Faraotti, presidente della Fainplast srl e di Gian Mario Spacca, presidente della Regione Marche.

 

Presentazione del libro di Giorgio Fuà ad Ancona

INCONTRI DI CULTURA

UN’AGENDA NON CONFORMISTA PER LA CRESCITA ECONOMICA

A CURA DI VALERIANO BALLONI, MARCO CRIVELLINI E PAOLO PETTENATI

 

istao univpm accademia_marchigiana fondazione_fua

 

Mercoledì 16 ottobre 2013

Facoltà di Economia “G. Fuà” – Sala del Consiglio
Piazza Martelli, 8 – Ancona

 

 

I problemi dell’Italia di oggi non sono molto diversi da quelli individuati da Giorgio Fuà nei tre saggi usciti tra il 1977 e il 1985, ripubblicati nel libro presentato nell’incontro.

I problemi riguardano la competitività del sistema economico e l’equilibrio dei conti con l’estero, il debito pubblico e la tassazione, eccessiva e squilibrata.

La crisi economica e finanziaria che fra il 2008 e il 2013 ha duramente colpito l’Italia e gli altri paesi europei “a sviluppo tardivo” studiati da Fuà – Grecia, Irlanda, Portogallo e Spagna – appare quindi come cronaca annunciata della fragilità, in particolare della carenza di capacità imprenditoriale e di social capability, che secondo Fuà già negli anni Ottanta caratterizzava tali paesi. Una fragilità che i cosiddetti GIPSI non sarebbero riusciti a superare nei decenni successivi.

L’introduzione firmata dai tre curatori del libro riporta al contesto attuale i problemi sollevati da Fuà.
Riproponendo le riflessioni di uno dei più importanti economisti italiani, il volume vuole dunque contribuire ad individuare le coordinate lungo le quali l’Italia si dovrà muovere per recuperare la competitività ed il benessere perduti nel nuovo secolo.

Programma

16.00
Saluti
GIAN LUCA GREGORI, Preside Facoltà di Economia “G. Fuà”, Ancona
GIULIANO CALZA, Direttore Generale ISTAO
PIETRO ALESSANDRINI, Presidente Fondazione Giorgio Fuà
SERGIO SCONOCCHIA, Presidente Accademia Marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti – Istituto Culturale Europeo

16.30
Interventi
ADOLFO VANNUCCI, Presidente SI Spa
VALERIANO BALLONI, Vice Presidente ISTAO
MARCO CRIVELLINI, Professore di Economia
PAOLO PETTENATI, Presidente Onorario ISTAO
GIACOMO VACIAGO, Università Cattolica di Milano e Presidente Ref. Ricerche
PIETRO MARCOLINI, Assessore Regione Marche
Coordina
ANDREA CARLONI, Giornalista

19.00
Chiusura lavori

La partecipazione all’incontro è gratuita.